Sadomaso, chi lo pratica

Sadomaso, chi lo pratica

Il termine Sadomasochismo indica in genere la tendenza di alcune persone a provare un senso di intenso piacere ed infliggere o subire delle forme di dolore durante il rapporto sessuale. Non parliamo di un alto livello di dolore o dell'attuazione di azioni violente verso se stessi o gli altri ma di stimoli fisici che sono comunque funzionali al godimento. In questo genere di relazioni i protagonisti rivestono dei ruoli che si riassumono nella figura del dominatore e del sottomesso. Naturalmente è una libera scelta quella di scambiarsi i ruoli in quanto non esistono regole fisse nel Sadomaso.

Oggi in Internet si trovano diversi siti di incontri e forum dove gli utenti scambiano informazioni e fanno conoscenze nuove nell'ambito Sadomaso. Le pratiche BDSM sono diffuse in tutto il mondo tra diverse e varie fasce d'età. Molte persone si ispirano al Sadomaso per vivere esperienze sessuali particolarmente intense e speciali. Questa pratica non è da confondere con il Bondage che consiste nella costrizione del sottomesso utilizzando corde, foulard od altri strumenti. Nel Sadomaso si portano in scena delle vere e proprie commedie erotiche e giochi tramite l'uso di attrezzi idonei a donare piacere. Si tratta di azioni sessuali non offensive che hanno sempre un certo limite per assicurare la sicurezza e la salute delle persone coinvolte.

Si consiglia di effettuare un approccio graduale sia al Sadomaso che verso qualsiasi modalità di vivere il sesso fuori dagli schemi. Le sofferenze imposte al sottomesso risultano essere sia di carattere fisico che psicologico. Quando poi il bisogno di praticare certe tecniche di stimolazione sessuale diventa compulsivo e limita in un certo senso la propria libertà è opportuno affrontare il discorso con un sessuologo specializzato.

Quando invece il Sadomaso viene vissuto con una certa consapevolezza e maturità può diventare un mondo fantastico in cui sperimentare nuove ed appaganti sensazioni. Esistono tante coppie stabili e durature che si dedicano al Sadomaso con estremo piacere e benessere per entrambi.

Chi pratica il Sadomaso

Contrariamente a quello che si può pensare chi pratica le comuni pratiche Sadomaso non ha nulla di strano o di anomalo ma secondo un recente studio è una persona pienamente normale. Avere delle fantasie proibite e dei desideri sessuali particolari viene considerato un fattore proprio e imprescindibile di ogni essere umano.

Queste pratiche fanno parte di una vera e propria cultura e l'elemento fondamentale che le accomuna è rappresentato sempre dal consenso dei partecipanti. Secondo il parere di psichiatri e psicologi chi effettua del sano Sadomasochismo non presenta alcun disturbo mentale ma solamente una fissazione fuori dalla norma. Da quanto emerge dopo diverse ricerche la maggior parte dei sadomasochisti ama ricoprire il ruolo di dominante. Risultano numerose anche le persone che si alternano tra il ruolo di comando e quello di sottomesso per sperimentare tutte le sfaccettature dei questo mondo.

Chi pratica il Sadomaso è generalmente una persona con una mentalità apertaconsapevole e meno agitato o nevrotico nel quotidiano. A quanto sembra lasciarsi andare e sfogare le proprie voglie sessuali più recondite porta un maggiore rilassamento e senso di soddisfazione nell'individuo. Quindi in sostanza il termine Sadomaso rientra nella quotidianità delle persone come una naturale sfumatura del sesso. D'altronde si hanno testimonianze e notizie della storicità di questi approcci sessuali e relazionali che venivano praticati in orgie e rituali. Si tratta di un'attività del tutto innocua quando è praticata da persone equilibrate che sanno rispettare i limiti. Certamente possono esistere casi di persone mentalmente fragili che impiegano queste pratiche sessuali ponendo in essere azioni che si spingono oltre il consentito. Per questo motivo è sempre consigliabile fare la massima attenzione alla persona o al gruppo scelto per avviare una relazione di questo tipo.

Sul web sono presenti tanti siti di incontri dedicati al Sadomaso nei quali è possibile fare nuove amicizie ed intrecciare eventuali relazioni. Occorre sempre dubitare di chi chiede dei compensi od altro genere di remunerazioni per effettuare prestazioni sessuali. Prima di procedere all'azione inoltre è meglio accertarsi riguardo l'identità del proprio interlocutore navigando in quei siti che garantiscono un alto livello di sicurezza e di selezione degli utenti. Anche qui infatti come in altri ambienti si possono fare gli incontri sbagliati con persone che hanno un modo più intenso e violento di vivere il sesso.

Si può affermare con certezza che gli studi compiuti da professionisti nel settore hanno dimostrato che chi pratica Sadomasochismo è meno soggetto a stati di depressione o stress, nutre una certa cura e consapevolezza del proprio corpo e rispetta il prossimo con la sua particolare apertura mentale. Trovare il giusto partner in questi ambienti non è semplice in quanto ci si può sentire limitati od incapaci di esprimere pienamente i rispettivi desideri sessuali. Si tratta di un problema molto frequente e comune che rende difficile per molti individui praticare sesso nel modo che si vorrebbe veramente.

Il consiglio è quello di non avere fretta di stringere questo genere di rapporti con potenziali partner ma di capire prima in maniera adeguata se sussiste un livello di affinità soddisfacente. I giochi Sadomaso più praticati ed amati sono il Bondage, l'utilizzo della frusta, la dominazione psicologica, la sottomissione, i giochi di ruolo, le torture e il Fetish. La maggior parte dei praticanti è eterosessuale mentre solo una piccola percentuale è rappresentata dai bisessuali o dai gay. I dati sottolineano una generale tendenza ad essere appassionati di svariate tecniche sessuali piuttosto che l'abitudine a seguirne una sola. Le persone adorano quindi sperimentare diversi modi per eccitarsi e giungere all'orgasmo anche se non tutte le pratiche prevedono come obiettivo tale risultato.

Alcuni giochi sono mirati solamente a stimolare con gradualità e lentezza la sessualità ma non si concludono con l'orgasmo finale. Le persone che si dedicano al Bdsm infine appaiono più aperte mentalmente ma in realtà sono poco amichevoli e difficilmente provano fiducia incondizionata specialmente nel caso delle donne dominanti. Quasi la metà dei sadomasochisti sembra avere una dose più o meno rilevante di narcisismo e quindi a considerare primaria la propria personalità.

Oggi nonostante tutto il sapere e la consapevolezza acquisita negli anni si assiste ancora ad alcune forme di discriminazione verso il Sadomaso da parte della società. Per qualcuno si tratta di persone fragili e mentalmente disturbate che vivono il sesso in maniera insolita e strana. Per fortuna c'è anche chi pensa che è un semplice modo per manifestare il proprio approccio verso una materia così vasta come quella del sesso e delle relazioni. I mezzi di comunicazione e la permettono di superare molte limitazioni mentali che spesso non sono in linea con l'evoluzione umana. Occorre sempre ricordarsi che qualsiasi cosa se fatta consapevolmente e con equilibrio non può essere considerata malevola o nociva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.